Come fare per investire in Azioni Cannabis?

La cannabis è un termine che viene sempre più utilizzato per riferirsi alla marijuana o all’erba. Indipendentemente quale sia il suo nome, questa industria sta sempre più crescendo, questo grazie alla legalizzazione in diversi stati e paesi come gli Stati Uniti e il Canada.
La Cannabis è classificata come cannabinoide. Il numero esatto di diversi cannabinoidi nella pianta di cannabis sativa è ancora oggetto di ricerca, ma contiene principalmente il cannabinoide psicoattivo THC (delta 9 tetraidrocannabinolo) e il cannabidiolo non psicoattivo (CBD).

Ci sono due tipi di prodotti a base di marijuana, quella per uso medico e quella per uso ricreativo.

L’industria della cannabis è suddivisa in tre sezioni:

Coltivatori: vendono e distribuiscono alle aziende Biotecnologia, Società: che sviluppano e commercializzano marijuana farmaceutica
Fornitori: società che forniscono tutti gli strumenti e materiali che sono essenziali per coltivare, come fertilizzanti, sistemi di illuminazione ecc …

La crescita dell’industria della cannabis è legata alla legalizzazione Stati Uniti e Canada e altri parti del mondo. Nei prossimi anni si stima che l’industria della cannabis è destinata a crescere a un ritmo elevato.

Questa esplosione del settore della cannabis è elevata, gli investitori puntano sulle azioni della cannabis.

Il miglior modo per cavalcare l’onda di questo successo e avere profitti, è quello di investire in azioni tramite il trading online, che ci permette di investire sui movimenti dei prezzi, e sfruttare tutte le occasioni che questo mercato sta offrendo.

Infatti grazie ai CFD possiamo guadagnare non solo con l’aumento dei prezzi, ma anche con la diminuzione dei prezzi delle azioni della cannabis. Grazie alla leva finanziaria possiamo investire con un capitale relativamente basso, per aprire una posizione di mercato più grande, generando profitti alti, ma anche perdite ingenti.

I CFD a differenza degli investimenti tradizionali hanno minori costi di negoziazione, anche i rischi sono molto più bassi.